Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Virtualizzazione con KVM su un Server Debian Lenny

Questa guida spiega come installare e utilizzare KVM per creazione ed esecuzione di macchine virtuali su un server Debian Lenny. Vi mostrerò come creare macchine virtuali basate su immagine e anche macchine virtuali che utilizzano un volume logico (LVM). KVM è breve perKernel-based Virtual Machine e fa uso di virtualizzazione hardware, vale a dire, avete bisogno di una CPU che supporta la virtualizzazione hardware, ad esempio Intel VT o AMD-V.

Io non rilasciano alcuna garanzia che questo funziona per voi!

 

1 Nota preliminare

Sto usando una macchina con il nome host Server1 e IP indirizzo 192.168.0.100 qui come il mio host KVM.

Abbiamo anche bisogno di un sistema desktop dove abbiamo installato virt-manager in modo che ci si può collegare alla console grafica delle macchine virtuali che installiamo. Sto usando un desktop di Ubuntu 8.10 qui.

 

2 l’installazione KVM

Debian Lenny KVM Host:

In primo luogo verificare se la CPU supporta la virtualizzazione hardware – se questo è il caso, il comando

egrep '(vmx|svm)' --color=always /proc/cpuinfo

dovrebbe visualizzare qualcosa, ad esempio come questo:

Server1: ~ # egrep ‘(vmx|svm)’-colore = sempre/proc/cpuinfo
bandiere: fpu vme de pse tsc msr pae mce cx8 apic settembre mtrr pge mca cmov pat pse36 clflush mmx fxsr sse sse2 ht syscall
NX mmxext fxsr_opt rdtscp lm 3dnowext 3dnow rep_good pni cx16 lahf_lm cmp_legacy svm extapic cr8_legacy 3dnowprefetch
bandiere: fpu vme de pse tsc msr pae mce cx8 apic settembre mtrr pge mca cmov pat pse36 clflush mmx fxsr sse sse2 ht syscall
NX mmxext fxsr_opt rdtscp lm 3dnowext 3dnow rep_good pni cx16 lahf_lm cmp_legacy svm extapic cr8_legacy 3dnowprefetch
Server1: ~ #

Se non viene visualizzato nulla, quindi il tuo processore non supporta la virtualizzazione hardware, e si deve fermare qui.

Per installare KVM e virtinst (uno strumento per creare macchine virtuali), corriamo

aptitude install kvm libvirt-bin virtinst

In seguito dobbiamo aggiungere l’utente come che ci stiamo attualmente loggati (radice) per il gruppo libvirt:

adduser `id -un` libvirt

È necessario disconnettersi e accedere nuovamente per la nuova appartenenza al gruppo rendere effettive.

Per controllare se è stato installato correttamente KVM, eseguire

virsh -c qemu:///system list

Dovrebbe mostrare qualcosa come questo:

Server1: ~ # virsh qemu – c: / / / elenco di sistema
ID nome stato
———————————-

Server1: ~ #

Se viene visualizzato un errore, invece, poi qualcosa è andato storto.

Poi abbiamo bisogno di impostare un bridge di rete sul nostro server in modo che le nostre macchine virtuali sono accessibili da altri host come se fossero sistemi fisici della rete.

Per effettuare questa operazione, installare il pacchetto bridge-utils

aptitude install bridge-utils

… e configurare un bridge. Apri /etc/network/interfaces:

vi /etc/network/interfaces

Prima della modifica, il mio file appare come segue:

# This file describes the network interfaces available on your system
# and how to activate them. For more information, see interfaces(5).

# The loopback network interface
auto lo
iface lo inet loopback

# The primary network interface
#allow-hotplug eth0
#iface eth0 inet dhcp
auto eth0
iface eth0 inet static
        address 192.168.0.100
        netmask 255.255.255.0
        network 192.168.0.0
        broadcast 192.168.0.255
        gateway 192.168.0.1

Cambiare in modo che assomiglia a questo:

# This file describes the network interfaces available on your system
# and how to activate them. For more information, see interfaces(5).

# The loopback network interface
auto lo
iface lo inet loopback

# The primary network interface
#allow-hotplug eth0
#iface eth0 inet dhcp
auto eth0
iface eth0 inet manual

auto br0
iface br0 inet static
        address 192.168.0.100
        network 192.168.0.0
        netmask 255.255.255.0
        broadcast 192.168.0.255
        gateway 192.168.0.1
        bridge_ports eth0
        bridge_fd 9
        bridge_hello 2
        bridge_maxage 12
        bridge_stp off

(Assicurarsi di che utilizzare le impostazioni corrette per la rete!)

Riavviare la rete…

/etc/init.d/networking restart

… ed eseguire

ifconfig

Ora dovrebbe mostrare il bridge di rete (br0):

Server1: ~ # ifconfig
br0 Link encap HWaddr 00:1e:90:f3:f0:02
inet addr:192.168.0.100 Bcast:192.168.0.255 Mask: 255.255.255.0
inet6 addr: fe80::21e:90ff:fef3:f002 / 64 Scope: Link
UP BROADCAST RUNNING MULTICAST MTU:1500 Metric: 1
RX pacchetti: 6 errori: 0:0 overruns: 0 frame: 0
TX pacchetti: 14 errori: 0:0 overruns: 0 carrier: 0
collisioni: 0 txqueuelen:0
RX bytes: 350 (350.0 B) TX bytes: 1456 (1,4 KiB)

eth0 Link encap HWaddr 00:1e:90:f3:f0:02
inet6 addr: fe80::21e:90ff:fef3:f002 / 64 Scope: Link
UP BROADCAST RUNNING MULTICAST MTU:1500 Metric: 1
RX packets:43262 errors:0 dropped:0 overruns:0 frame:0
TX packets:23574 errors:0 dropped:0 overruns:0 carrier:0
collisions:0 txqueuelen:1000
RX bytes: 63379451 (60,4 MiB) TX bytes: 1868584 (1,7 MB)
Indirizzo: 0xc000 Base interrupt: 251

lo Link encap Loopback
inet addr:127.0.0.1 Mask: 255.0.0.0
inet6 addr::: 1/128 Scope: Host
UP LOOPBACK RUNNING 16436 Metric: 1
RX packets:8 errors:0 dropped:0 overruns:0 frame:0
TX packets:8 errors:0 dropped:0 overruns:0 carrier:0
collisioni: 0 txqueuelen:0
RX bytes: 560 (560.0 B) TX bytes: 560 (560.0 B)

Server1: ~ #

 

3 installazione di virt-viewer o virt-manager On Your Ubuntu 8.10 Desktop

Ubuntu 8.10 Desktop:

Abbiamo bisogno di un mezzo di collegamento alla console grafica dei nostri ospiti – possiamo utilizzare virt-manager (Vedi KVM Guest Management con Virt-Manager su Ubuntu 8.10) per questo. Parto dal presupposto che si sta utilizzando un desktop di Ubuntu 8.10.

Correre

sudo aptitude install virt-manager

per installare virt-manager.

 

4 creazione di un ospite Lenny Debian (basato su immagine)

Debian Lenny KVM Host:

Ora torniamo al nostro ospite di Debian Lenny KVM.

Da un’occhiata

man virt-install

per imparare a usarlo.

Per creare un ospite di Debian Lenny (in modalità bridging) con il nome vm10, 512 MB di RAM, due CPU virtuali e il disco immagine ~/vm10.qcow2 (con una dimensione di 12 GB), inserire il Debian Lenny Netinstall CD nell’unità CD-ROM ed eseguire

virt-install --connect qemu:///system -n vm10 -r 512 --vcpus=2 -f ~/vm10.qcow2 -s 12 -c /dev/cdrom --vnc --noautoconsole --os-type linux --os-variant debianLenny --accelerate --network=bridge:br0 --hvm

Naturalmente, è anche possibile creare un’immagine ISO del Debian Lenny Netinstall CD…

dd if=/dev/cdrom of=~/debian-500-amd64-netinst.iso

… e utilizzare l’immagine ISO nel comando virt-install:

virt-install --connect qemu:///system -n vm10 -r 512 --vcpus=2 -f ~/vm10.qcow2 -s 12 -c ~/debian-500-amd64-netinst.iso --vnc --noautoconsole --os-type linux --os-variant debianLenny --accelerate --network=bridge:br0 --hvm

L’output è il seguente:

Server1: ~ # virt-install– collegare qemu: / / / sistema – n vm10 – r 512 – vCPU = 2 -f ~/vm10.qcow2 -s 12 – c ~/debian-500-amd64-netinst.iso– vnc – noautoconsole – os-tipo linux – sistema operativo-variante Lenny – accelerare – rete = ponte: br0 – hvm

A partire di installare…
Creazione di file di archiviazione… 100% | = = = | 12 GB 00:00
Creazione di dominio… 0 B 00:00
Installazione di dominio ancora in corso. È possibile riconnettersi a
la console per completare il processo di installazione.
Server1: ~ #

Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp