Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Installare Più Drupal Istanze con Nginx su Ubuntu 20.04

Drupal è un libero, scalabile e aperta piattaforma utilizzata per creare e gestire i contenuti del sito web. Dispone di una grande comunità, ed è utilizzato da milioni di persone e organizzazioni di tutto il mondo. Drupal è un sistema semplice e user-friendly interfaccia web che permette di creare una varietà di siti web che vanno dai siti web personali ai grandi community-driven siti web.

In questa guida, vi mostreremo come distribuire più Drupal istanze con Nginx su Ubuntu 20.04.

Prerequisiti

  • Un server che esegue Ubuntu 20.04.
  • Due i nomi di dominio valido evidenziato IP del vostro server.
  • Una password di root è configurato sul server.

Passo 1: Installare Le Dipendenze Richieste

In primo luogo, è necessario aggiornare i pacchetti di sistema per la versione aggiornata e installare le dipendenze necessarie al sistema. Si può fare con il comando seguente:

apt-get update -y
apt-get install gnupg2 software-properties-comune decomprimere git wget -y

Una volta che tutte le dipendenze sono installati, è possibile procedere con il passaggio successivo.

Passo 2: Installare Nginx e MariaDB

Qui, ci ospiterà Drupal con Nginx. Così Nginx deve essere installato nel server. Se non è installato, è possibile installarlo con il comando seguente:

apt-get install nginx -y

Dopo l’installazione di Nginx, è necessario installare la versione più recente di MariaDB per il vostro server. Per impostazione predefinita, la versione più recente di MariaDB non è incluso in Ubuntu 20.04 repository di default. Quindi sarà necessario aggiungere il MariaDB repository per APT.

In primo luogo, aggiungere la chiave GPG con il seguente comando:

apt-key adv --recv-keys --keyserver hkp://keyserver.ubuntu.com:80 0xF1656F24C74CD1D8

Successivamente, aggiungere il MariaDB repository con il comando seguente:

add-apt-repository "deb [arch=amd64,per arm64,ppc64el] http://mariadb.mirror.liquidtelecom.com/repo/10.4/ubuntu $(lsb_release -cs) principali"

Una volta che il repository è aggiunto, aggiornare i repository e installare l’ultima versione di MariaDB con il seguente comando:

apt-get update -y
apt-get install mariadb-server -y

Una volta che il MariaDB server è installato, è possibile procedere con il passaggio successivo.

Passo 3: Installare PHP 7.4

Drupal non supporta PHP 8.0. Quindi sarà necessario installare PHP 7.4 nel vostro sistema. È possibile installare PHP versione 7.4 con altre estensioni necessarie con il seguente comando:

apt-get install php7.4 php7.4-fpm php7.4-gd php7.4-comune php7.4-mysql php7.4-apcu php7.4-gmp php7.4-curl php7.4-intl php7.4-mbstring php7.4-xmlrpc php7.4-gd php7.4-xml php7.4-cli php7.4-zip -y

Una volta che tutti i pacchetti sono installati, modificare il php.file ini e modificare alcune modifiche:

nano /etc/php/7.4/fpm/php.ini

Modificare le seguenti righe:

data.fuso orario = Asia/Kolkata
memory_limit = 256M
upload_max_filesize = 64M
max_execution_time = 600
cgi.fix_pathinfo = 0

Salvare e chiudere il file, quindi riavviare il PHP-FPM per applicare le modifiche:

systemctl restart php7.4-fpm

Passo 4: Creare Database Di Drupal

A quel punto, sarà necessario creare un database e utente sia per Drupal istanza.

Primo, la connessione a MySQL con il comando seguente:

mysql

Una volta collegato, la creazione di un database per entrambi Drupal istanza con il seguente comando:

MariaDB [(nessuno)]> create database drupal1db;
MariaDB [(nessuno)]> create database drupal2db;

Successivamente, creare un utente di database, sia per Drupal istanza con il seguente comando:

MariaDB [(nessuno)]> crea utente drupal1user@localhost identified by 'password';
MariaDB [(nessuno)]> crea utente drupal2user@localhost identified by 'password';

A quel punto, concedi tutti i privilegi per entrambi Drupal database con il seguente comando:

MariaDB [(nessuno)]> grant all privileges on drupal1db.* per drupal1user@localhost identified by 'password';
MariaDB [(nessuno)]> grant all privileges on drupal2db.* per drupal2user@localhost identified by 'password';

A quel punto, lavare i privilegi e di uscita dalla MySQL con il comando seguente:

MariaDB [(nessuno)]> flush privileges;
MariaDB [(nessuno)]> uscita;

Una volta che hai finito, si può procedere con il passaggio successivo.

Passo 5: Scaricare Drupal

A quel punto, sarà necessario scaricare l’ultima versione di Drupal dal suo sito ufficiale.

Primo, cambiare la directory di Nginx web root con il comando seguente:

cd /var/www/html

Quindi, scaricare l’ultima versione di Drupal con il seguente comando:

wget -q https://www.drupal.org/download-latest/tar.gz -O drupal-latest.tar.gz

A quel punto, estrarre il file scaricato con il comando seguente:

tar-xf drupal-latest.tar.gz

Successivamente, copia il extrated directory drupal1 e drupal2:

cp -r drupal-9.1.5 drupal1
cp -r drupal-9.1.5 drupal2

A quel punto, impostare la corretta proprietà con il seguente comando:

chown -R www-data:www-data /var/www/html/drupal*

Una volta che hai finito, si può procedere con il passaggio successivo.

Passo 6: Configurare Nginx

A quel punto, sarà necessario creare due Nginx virtual host file di configurazione per ogni Drupal istanza.

Prima di tutto, creare un Nginx di configurazione del virtual host file per la prima Drupal esempio:

nano /etc/nginx/conf.d/drupal1.conf

Aggiungere le seguenti righe:

server {
 listen 80;
 root /var/www/html/drupal1;
 indice index.php index.html index.htm;
 server_name drupal1.example.com;

 posizione / {
 try_files $uri /index.php?$query_string;
}

 location @riscrivere {
 riscrivere ^/(.*)$ /index.php?q=$1;
}

 posizione ~ [^/]\.php(/|$) {
 includere frammenti/fastcgi-php.conf;
 fastcgi_pass unix:/var/run/php/php7.4-fpm.calzino;
 fastcgi_param SCRIPT_FILENAME $document_root$fastcgi_script_name;
 includere fastcgi_params;
}

 posizione ~ ^/siti/.*/files/styles/ { # Per Drupal >= 7
 try_files $uri @riscrivere;
}

 posizione ~ ^(/[a-z\-]+)?/system/files/ { # Per Drupal >= 7
 try_files $uri /index.php?$query_string;
}
}

Salvare e chiudere il file quando hai finito.

Successivamente, creare un Nginx virtual host file di configurazione per il secondo Drupal esempio:

nano /etc/nginx/conf.d/drupal2.conf

Aggiungere le seguenti righe:

server {
 listen 80;
 root /var/www/html/drupal2;
 indice index.php index.html index.htm;
 server_name drupal2.example.com;

 posizione / {
 try_files $uri /index.php?$query_string;
}

 location @riscrivere {
 riscrivere ^/(.*)$ /index.php?q=$1;
}

 posizione ~ [^/]\.php(/|$) {
 includere frammenti/fastcgi-php.conf;
 fastcgi_pass unix:/var/run/php/php7.4-fpm.calzino;
 fastcgi_param SCRIPT_FILENAME $document_root$fastcgi_script_name;
 includere fastcgi_params;
}

 posizione ~ ^/siti/.*/files/styles/ { # Per Drupal >= 7
 try_files $uri @riscrivere;
}

 posizione ~ ^(/[a-z\-]+)?/system/files/ { # Per Drupal >= 7
 try_files $uri /index.php?$query_string;
}
}

Salvare e chiudere il file quando hai finito, quindi verificare il Nginx per qualsiasi errore di sintassi con il seguente comando:

nginx -t

Si dovrebbe vedere il seguente output:

nginx: il file di configurazione /etc/nginx/nginx.conf sintassi è ok
nginx: file di configurazione /etc/nginx/nginx.conf test è successo

A quel punto, riavviare il Nginx servizio per applicare le modifiche:

systemctl restart nginx

È inoltre possibile controllare lo stato di Nginx con il seguente comando:

systemctl status di nginx

Si dovrebbe ottenere il seguente output:

? nginx.servizio ad alte prestazioni del server web e un server proxy inverso
 Caricato, caricato (/lib/systemd/system/nginx.servizio; abilitato; fornitore di preselezione: attivato)
 Attivo: attivo (in esecuzione) dal Mar 2021-03-23 08:50:47 UTC; 6s fa
 Documenti: per l'uomo:nginx(8)
 Processo: 19946 ExecStartPre=/usr/sbin/nginx -t -q -g daemon; master_process su; (codice=chiuso, status=0/SUCCESSO)
 Processo: 19959 ExecStart=/usr/sbin/nginx -g daemon; master_process su; (codice=chiuso, status=0/SUCCESSO)
 Principali PID: 19964 (nginx)
 Attività: 2 (limite: 2353)
 Memoria: 2.7 M
 CGroup: /system.affettare/nginx.servizio
 ??19964 nginx: master process /usr/sbin/nginx -g daemon; master_process su;
 ??19965 nginx: processo di lavoro

23-Mar-08:50:47 ubuntu2004 systemd[1]: a Partire alte prestazioni del server web e un server proxy inverso...
23-Mar-08:50:47 ubuntu2004 systemd[1]: ha Iniziato ad alte prestazioni del server web e un server proxy inverso.

Passo 7: Accesso Drupal

Ora, aprire il browser web e digitare l’URL http://drupal1.example.com o http://drupal2.example.com. Si verrà reindirizzati alla Drupal web procedura guidata di installazione, come mostrato di seguito:

Scegli la lingua

Selezionare la lingua e fare clic su Salva e continua pulsante. Si dovrebbe vedere la seguente pagina:

Selezionare il profilo di installazione

Selezionare il tipo di installazione e fare clic su Salva e continua pulsante. Si dovrebbe vedere la seguente pagina:

Configurazione del Database

Fornire i vostri dettagli del database e fare clic su Salva e continua pulsante. Si dovrebbe vedere la seguente pagina:

La configurazione del sito

Impostazioni di paese

Fornire le informazioni del sito e fare clic su<strong> Salva e continua</strong> pulsante. Si dovrebbe vedere il Drupal cruscotto nella seguente pagina:

Sito Drupal

Conclusione

Nel post sopra, hai imparato a distribuire più di Drupal istanze con Nginx su Ubuntu 20.04 server. È ora possibile distribuire un numero qualsiasi di Drupal istanze del server. Hai solo bisogno di definire il nome del dominio e installazione di Drupal percorso per ogni nuovo Drupal istanza. Non esitate a chiedere a me se avete domande.

Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp