Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Il desktop perfetto – CentOS 7

Questo tutorial mostra come è possibile impostare CentOS 7 desktop.

CentOS 7 ha una qualità dell’ambiente desktop adatto per le esigenze business aziendali. Vorremmo anche mostrare alcune delle caratteristiche specifiche di Thunderbird che rende l’attività quotidiana migliore. Il software che proponiamo come default è quello che abbiamo trovato più facile da usare e con funzionalità migliori – questo non sarà necessariamente vero per le vostre esigenze, quindi siete invitati a provare le applicazioni elencate come alternative.

1.Note Preliminari

Questo tutorial è basato su CentOS 7.0 desktop. Vogliamo prima installare il desktop CentOS 7.0. Per l’installazione di CentOS, è necessario il file iso dal seguente link:

32bit NA (E ‘disponibile solo in architettura a 64 bit)
64-bit http://isoredirect.centos.org/centos/7/isos/x86_64/

Nel nostro caso disponiamo di un indirizzo IP statico. Useremo 192.168.0.100 come indirizzo IP e desktop1.example.com come hostname. È possibile utilizzare l’indirizzo IP statico o dinamico a seconda delle vostre esigenze.

2. Installazione

Ora installeremo il CentOS 7.0 con desktop Gnome. Inserire il CD con la iso scaricata e procedere:

1

Basta installare il CentOS 7:

3

Selezionare la lingua desiderata

4

Ora abbiamo bisogno di selezionare altre opzioni prima dell’installazione. Seleziona Data e ora

5

Dopo aver selezionato il fuso orario premere Fine.

[slideshow_deploy id=’367′]

Adesso abbiamo bisogno di selezionare la tastiera e il supporto delle lingue. Se si desidera aggiungere più lingue quindi è possibile aggiungerle qui:

6

Premere Fine una volta completato.

Ora andremo alla SELEZIONE DEL SOFTWARE; verrà selezionato qui Ambiente Base come Gnome Desktop e add-on per l’ambiente come Gnome Applications, Internet Applications e Office suite and productivity.

7

Premere Fine una volta completato.

In INSTALLAZIONE DESTINAZIONE è possibile utilizzare la formazione automatica o manuale per il partizionamento. Useremo il Partizionamento automatico.

8

Premere fine quando fatto.

Poi abbiamo bisogno di selezionare NETWORK & HOSTNAME Se si dispone di un server DHCP installato è possibile utilizzare DHCP automatico, altrimenti si può rendere manuale l’IP statico, come illustrato. Premere Configura andare in Impostazioni IPv4 selezionare Manuale e compilare secondo le vostre esigenze. Valori simili a questi:
indirizzo 192.168.0.100
netmask 255.255.255.0
Gateway 192.168.0.1
I server DNS 8.8.8.88.8.4.4

9

Premere Salva. In hostname dare il nome desiderato. Stiamo usando come hostname desktop1.example.com Premere Chiudi una volta completato.

11

Assicuratevi che la vostra fonte di installazione sia media locali. Ora possiamo procedere con l’installazione, premere iniziare l’installazione.

14

Ora abbiamo iniziato l’installazione. Ora aggiungiamo un utente e impostiamo le password di root:

15

Andiamo a creare un utente come amministratore e immettiamo una password a scelta:

16

[slideshow_deploy id=’367′]

Premere Fine una volta completato. Allo stesso modo impostaiamo la password di root.

17

Fatto questo attendiamo che l’installazione sia completata.

19
20

Dopo la fine dell’installazione verrà chiesto di Riavviare e accettare la licenza.

22
23

Seleziona l’accettazione della licenza e premere Fine.

24

Successivamente cliccare Fine Configurazione. Il passo successivo è quello di consentire Kdump. Selezionare i valori di default cioè automatica e premere avanti:

25

La schermata successiva è del login Gnome-desktope. Inserire le credenziali ed entrare:

26

Ora abbiamo completato la parte dell’installazione. Ora dobbiamo configurare il Gnome-initial-setup

27

Selezionare la lingua

28

Premere next

29

Se si desidera è possibile aggiungere gli account per Google, Yahoo, ecc. Premere Avanti quando fatto

30

Ora abbiamo finito,

[slideshow_deploy id=’367′]

premere Iniziare ed utilizzare CentOS Linux.

Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp