Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Guide Open Source

GUIDE E MANUALI DEL MONDO LINUX E CMS

Come Installare Jellyfin Media Server su Debian 10

Jellyfin è un open-source media sistema di streaming che permette di gestire e trasmettere i tuoi contenuti. Si tratta di un cross-platform e si alternano ad altre applicazioni come Emby e Plex. Con Jellyfin, è possibile organizzare e condividere i tuoi file Multimediali, Spettacoli televisivi, Musica e Foto da interfaccia web-based. Si può accedere ai contenuti multimediali in streaming sul tuo PC, Tablet, Telefono, Roku e la TV via internet. Jellyfin di recuperare automaticamente i metadati da TheMovieDB, OpenMovie, Rotten tomatoes e TheTVDB database.

In questo post, vi mostreremo come installare Jellyfin media streaming server Nginx come reverse proxy su Debian 10.

Prerequisiti

  • Un server che esegue Debian 10.
  • Un nome di dominio valido evidenziato IP del vostro server.
  • Una password di root è configurato il server.

Guida Introduttiva

In primo luogo, è necessario aggiornare i pacchetti di sistema con l’ultima versione. È possibile aggiornare con il seguente comando:

apt-get update -y

Una volta che tutti i pacchetti sono aggiornati, l’installazione di altri pacchetti necessari con il seguente comando:

apt-get install apt-trasporto-https ca-certificates gnupg2 curl git -y

Una volta che tutti i pacchetti sono installati, è possibile procedere con il passaggio successivo.

Installare Jellyfin

Per impostazione predefinita, il Jellyfin pacchetto non è incluso in Debian 10 repository. Quindi sarà necessario aggiungere il Jellyfin repository per APT.

È possibile aggiungere con il seguente comando:

echo "deb [arch=$( dpkg --print-architettura )] https://repo.jellyfin.org/debian buster principale" | tee /etc/apt/sources.elenco.d/jellyfin.elenco

Una volta che il repository è aggiunto, aggiungere la chiave GPG con il seguente comando:

wget-O - https://repo.jellyfin.org/jellyfin_team.gpg.key | apt-key add -

A quel punto, aggiornare i repository e installare Jellyfin con il seguente comando:

apt-get update -y
apt-get install jellyfin -y

Una volta che il Jellyfin è stato installato, è possibile controllare lo stato di Jellyfin con il seguente comando:

systemctl status jellyfin

Si dovrebbe ottenere il seguente output:

? jellyfin.servizio - Jellyfin Media Server
 Caricato, caricato (/lib/systemd/system/jellyfin.servizio; abilitato; fornitore di preselezione: attivato)
 Drop-In: /etc/systemd/system/jellyfin.servizio.d
??jellyfin.servizio.conf
 Attivo: attivo (in esecuzione) dal Lun 2021-03-22 08:27:42 UTC; 5 min fa
 Principali PID: 10192 (jellyfin)
 Compiti: 17 (limite: 4701)
 Memoria: 113.9 M
 CGroup: /system.affettare/jellyfin.servizio
 ??10192 /usr/bin/jellyfin --webdir=/usr/share/jellyfin/web --restartpath=/usr/lib/jellyfin/restart.sh --ffmpeg=/usr/lib/jellyfin-ffm

22-Mar-08:27:45 debian10 jellyfin[10192]: [08:27:45] [WRN] 127.0.0.1/32: GetBindInterface: Loopback 127.0.0.1 restituiti.
22-Mar-08:27:45 debian10 jellyfin[10192]: [08:27:45] [INF] Eseguito tutti i pre-startup punti 0:00:00.1545678
22-Mar-08:27:45 debian10 jellyfin[10192]: [08:27:45] [INF] Nucleo di avvio completo
22-Mar-08:27:46 debian10 jellyfin[10192]: [08:27:46] [INF] Eseguito tutti i post-voce di avvio punti 0:00:00.1976994
22-Mar-08:27:46 debian10 jellyfin[10192]: [08:27:46] [INF] Avvio completo, 0:00:03.6985068
22-Mar-08:27:48 debian10 jellyfin[10192]: [08:27:48] [INF] StartupTrigger licenziato per attività di: Aggiornamento del Plugin
22-Mar-08:27:48 debian10 jellyfin[10192]: [08:27:48] [INF] di Accodamento attività PluginUpdateTask
22-Mar-08:27:48 debian10 jellyfin[10192]: [08:27:48] [INF] l'Esecuzione di Aggiornare i Plugin
22-Mar-08:27:49 debian10 jellyfin[10192]: [08:27:49] [INF] Aggiornamento Plugin Completato dopo 0 minuti e 0 secondi
22-Mar-08:27:49 debian10 jellyfin[10192]: [08:27:49] [INF] ExecuteQueuedTasks

A questo punto, Jellyfin è iniziato e in ascolto sulla porta 8096. È possibile controllare con il seguente comando:

ss -antpl | grep 8096

Output:

ASCOLTARE 0 128 0.0.0.0:8096 0.0.0.0:* utenti:(("jellyfin",pid=10192,fd=289)) 

Configurare Nginx come Reverse Proxy

A quel punto, sarà necessario configurare Nginx come reverse proxy per l’accesso a Jellyfin sulla porta 80.

In primo luogo, installare il Nginx pacchetto con il comando seguente:

apt-get install nginx -y

Una volta installato, è possibile creare un nuovo file di configurazione di Nginx con il seguente comando:

nano /etc/nginx/conf.d/jellyfin.conf

Aggiungere le seguenti righe:

server {
 listen 80;
 server_name jellyfin.example.com;

 access_log /var/log/nginx/jellyfin.di accesso;
 error-log /var/log/nginx/jellyfin.errore;

 set $jellyfin 127.0.0.1;

 posizione / {
 proxy_pass http://127.0.0.1:8096;
 proxy_set_header Host $host;
 proxy_set_header X-Reale-IP $remote_addr;

 proxy_set_header X-Forwarded-For $proxy_add_x_forwarded_for;
 proxy_set_header X-Forwarded-Proto $schema;
 proxy_set_header X-Forwarded-Protocollo di $schema;
 proxy_set_header X-Forwarded-Host $http_host;

 # Disattivare il buffer quando il proxy nginx si ottiene molto di risorse pesante su di streaming
 proxy_buffering off;
}

 # posizione di blocco per /web - Questo è puramente per estetica così /web/#!/ funziona, invece di dover andare a /web/index.html/#!/
 posizione ~ ^/web/$ {
 # Proxy principale Jellyfin traffico
 proxy_pass http://$jellyfin:8096/web/index.html/;
 proxy_set_header Host $host;
 proxy_set_header X-Reale-IP $remote_addr;
 proxy_set_header X-Forwarded-For $proxy_add_x_forwarded_for;
 proxy_set_header X-Forwarded-Proto $schema;
 proxy_set_header X-Forwarded-Protocollo di $schema;
 proxy_set_header X-Forwarded-Host $http_host;
}

 posizione /socket {
 # Proxy Jellyfin Websockets traffico
 proxy_pass http://$127.0.0.1:8096;
 proxy_http_version 1.1;
 proxy_set_header Aggiornamento $http_upgrade;
 proxy_set_header Connessione "aggiornamento";
 proxy_set_header Host $host;
 proxy_set_header X-Reale-IP $remote_addr;
 proxy_set_header X-Forwarded-For $proxy_add_x_forwarded_for;
 proxy_set_header X-Forwarded-Proto $schema;
 proxy_set_header X-Forwarded-Protocollo di $schema;
 proxy_set_header X-Forwarded-Host $http_host;
}

 # Sicurezza / XSS Mitigazione Intestazioni
 add_header X-Frame-Options "SAMEORIGIN";
 add_header X-XSS-Protezione "1; mode=block";
 add_header X-Content-Type-Opzioni "nosniff";
}

Salvare e chiudere il file e poi verificare il Nginx per qualsiasi errore di sintassi con il seguente comando:

nginx -t

Output:

nginx: il file di configurazione /etc/nginx/nginx.conf sintassi è ok
nginx: file di configurazione /etc/nginx/nginx.conf test è successo

A quel punto, riavviare il Nginx servizio per applicare le modifiche:

systemctl ricaricare nginx

Accesso Jellyfin

Ora, aprire il browser web e accedere al Jellyfin interfaccia web tramite l’URL http://jellyfin.example.com. Si verrà reindirizzati alla pagina seguente:

Jellyfin Media server

Selezionare la lingua e fare clic sul Prossimo pulsante. Si dovrebbe vedere la seguente pagina:

Impostare un nome utente e una password

Fornire il nome utente, la password e fare clic sul Prossimo pulsante. Si dovrebbe vedere la seguente pagina:

Librerie multimediali

Fare clic sul Prossimo pulsante. Si dovrebbe vedere la seguente pagina:

Impostazioni della lingua

Selezionare la lingua dei metadati e fare clic sul Prossimo pulsante. Si dovrebbe vedere la seguente pagina:

Configurare l'accesso remoto

Consentire l’accesso remoto e fare clic sul Prossimo pulsante. Una volta che l’installazione è stata completata, si dovrebbe vedere la seguente pagina:

Finitura installtion

Fare clic sul Finire pulsante per completare l’installazione. Si dovrebbe vedere il Jellyfin pagina di login:

accedi a Jellyfin

Fornire il nome utente, la password e fare clic sul Segno Nel pulsante. Si dovrebbe vedere il Jellyfin cruscotto nella seguente pagina:

Jellyfin Dashboard

Sicuro Jellyfin Let’s Encrypt SSL

A quel punto, sarà necessario installare il Certbot client per installare il pacchetto di gestire il Let’s Encrypt SSL. In primo luogo, installare il Certbot con il seguente comando:

apt-get install python3-certbot-nginx -y

Una volta terminata l’installazione, eseguire il seguente comando per installare il Let’s Encrypt SSL sul tuo sito:

certbot --nginx -d jellyfin.example.com

Vi verrà chiesto di fornire un indirizzo email valido e di accettare i termini di servizio, come illustrato di seguito:

Risparmio di debug log /var/log/letsencrypt/letsencrypt.registro
Plugin selezionato: Autenticatore nginx, Installatore nginx
Inserire l'indirizzo email (utilizzato per l'urgenza di rinnovamento e di avvisi di sicurezza) (Enter 'c' per
annulla): hitjethva@gmail.com

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Si prega di leggere i Termini di Servizio
https://letsencrypt.org/documents/LE-SA-v1.2-November-15-2017.pdf. Si deve
d'accordo per registrare con l'ACME server
https://acme-v02.api.letsencrypt.org/directory
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
(A)gree/(C)ancel: Un

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Sareste disposti a condividere il tuo indirizzo e-mail con la Electronic Frontier
Fondazione, uno dei soci fondatori di " Let's Encrypt progetto e del non-profit
organizzazione che si sviluppa Certbot? Vorremmo inviare e-mail sul nostro lavoro
la crittografia del web, EFF notizie, campagne, e i modi per sostenere la libertà digitale.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
(Y)es/(N)o: Y
Ottenere un nuovo certificato di
Eseguire le seguenti sfide:
http-01 sfida per jellyfin.example.com
In attesa di verifica...
Pulizia sfide
La distribuzione di Certificato di VirtualHost /etc/nginx/conf.d/jellyfin.conf

A quel punto, scegliere se o non per reindirizzare il traffico HTTP, HTTPS, come mostrato di seguito:

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
1: Nessun redirect - non Fare ulteriori modifiche alla configurazione del webserver.
2: Redirect - Fare tutte le richieste di reindirizzamento per garantire l'accesso HTTPS. Scegliere questa opzione per
i nuovi siti, o se siete certi che il vostro sito funziona su HTTPS. È possibile annullare questa
cambiare modificando la configurazione del server web.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Selezionare il numero appropriato [1-2] e quindi [enter] (premere " c " per annullare): 2

Di tipo 2 e premere Invio per terminare l’installazione. Si dovrebbe vedere il seguente output:

Reindirizzare tutto il traffico sulla porta 80 per la ssl in /etc/nginx/conf.d/jellyfin.conf

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Complimenti! È stata attivata correttamente https://jellyfin.example.com

Si dovrebbe verificare la configurazione a:
https://www.ssllabs.com/ssltest/analyze.html?d=jellyfin.example.com
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

NOTE IMPORTANTI:
 - Congratulazioni! Il certificato e la catena sono stati salvati in:
/etc/letsencrypt/live/jellyfin.esempio.com/fullchain.pem
 Il key file è stato salvato in:
/etc/letsencrypt/live/jellyfin.esempio.com/privkey.pem
 Il certificato scadrà il 2020-10-30. Per ottenere un nuovo o modificato
 la versione di questo certificato, in futuro, basta eseguire certbot di nuovo
 con il "certonly" opzione. Non in modo interattivo rinnovo *tutti* di
 i certificati, eseguire "certbot rinnovare"
 - Le credenziali del proprio account sono stati salvati nei Certbot
 directory di configurazione in /etc/letsencrypt. Si dovrebbe fare un
 secure backup di questa cartella. Questa configurazione directory
 inoltre contengono i certificati e chiavi private ottenuto da Certbot così
 effettuare regolarmente il backup di questa cartella è la scelta ideale.
 - Se ti piace Certbot, si prega di valutare la possibilità di sostenere il nostro lavoro:

 La donazione di ISRG / Let's Encrypt: https://letsencrypt.org/donate
 La donazione di EFF: https://eff.org/donate-le

 - Siamo stati in grado di sottoscrivere la EFF mailing list perché il vostro
 indirizzo di posta elettronica non sembra essere valido. È possibile riprovare più tardi da
 visita https://act.eff.org.

Ora, il vostro sito è protetto con SSL Crittografa. È possibile accedere in modo sicuro utilizzando l’URL https://jellyfin.example.com.

Conclusione

Complimenti! hai installato con successo Jellyfin su Debian server 10. Ora è possibile condividere facilmente i tuoi file multimediali con amici, familiari e altri utenti.

Piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp